Vladimir Ghika (1873-1954) principe, sacerdote e martire: il messaggero delle beatitudini proclamate da Gesù

Andrei Brezianu – prezentare: Vladimir Ghika la al XIII-lea Congres Internaţional Il Volto di Cristo, Roma, 11 octombrie 2009 (versiune italiană)  “Il Discorso della Montagna e’ un compendio dell’ intero Vangelo. Le Beatitudini – un compendio del Discorso”. Questa citazione del vescovo e oratore francese Bossuet, sollecita la riflessione, puo’ portarci a considerare una ulteriore presa di coscienza: in profondita’, nella quintessenza del messaggio trasmesso dalle Beatitudini, quello che viene rivelato e’ il volto di Cristo. In un senso mistico, il Discorso delle Beatitudini offre davvero uno dei piu’ fedeli ritratti spirituali di Cristo da noi posseduto. E’ anche un modello di vita che viene offerto ai seguaci del Signore affinche’ lo imitino. Prendendo origine dal Discorso delle Beatitudini, la vita interiore di Cristo che lo Spirito riproduce in noi cosi’ da darci una forma nuova a Sua somiglianza, diventano tangibili caratteristiche fondamentali offerte ai Cristiani affinche’ possano impadronirsene, cercando di imitarle e seguirle.       Exempla trahunt. I santi sono coloro che indicano la via lungo l’arduo sentiero in cui, nella scia del Discorso della Montagna, la beatitudine consiste nell’opposto della gloria di questo mondo, dell’arroganza e della felicita’ terrestri, il contrario della maniera mondana di cercare la felicita’ nella pompa, nelle ricchezze materiali e negli altri impulsi umani che bramano il luccichio di cose non durature.       In opposizione alle vie del mondo che cercano l’appagamento, i santi sono la prova vivente della realta’ attuale delle Beatitudini evangeliche. In consonanza con quella che San Paolo ha chiamato la follia della Croce, esse mostrano come la vera, eterna beatitudine proceda allo stesso passo con la rinuncia, il sacrificio e l’abnegazione. Esse...

The beatitudes in the life of a 20th century martyr: Romania’s monsignor Vladimir Ghika

Andrei Brezianu – prezentarea despre Vladimir Ghika şi spiritul Predicii de pe Munte, la al XIII lea Congres Internaţional – Il Volto di Cristo, Roma, 11 octombrie 2009 “The Sermon on the Mount is a summary of the entire Gospel. The Beatitudes – a summary of the Sermon”. This thought-provoking quote from French bishop and orator Bossuet may prompt the consideration of a further spiritual summation: deep down, in the pith of the message the Beatitudes convey, what is being revealed is the face of Christ. In a mystical sense, the Sermon of the Beatitudes offers indeed one of the most faithful portraits of Christ we possess. It is also a life-model the follower of the Lord is offered for imitation. Stemming from the Beatitudes Sermon, Christ’s inner life and bland face, which the Spirit would reproduce in us so as to reshape ourselves in His likeness, become tangible, fundamental features offered to the Christian to grasp, try to imitate and follow.       Exempla trahunt. The saints are those who offer guidance along the arduous path on which, in the wake of the Sermon on the Mount, blessedness proves to be the reverse of worldly glory, arrogance and earth-born happiness, the opposite of the world’s ways to seek delight in pomp, material wealth and the other human drives craving the glitter of perishable things.       Against the grain of the world’s ways of pursuing satisfaction, the saints are living proofs of the actuality of the evangelical Beatitudes. In keeping with what Saint Paul has called the folly of the Cross, they show how true, lasting bliss goes hand in hand with...